L’arredamento di negozi sopra la follia

/ / Blog, News Cento Arredamenti
arredamento negozi

Riprendendo una famosa canzone, vogliamo raccontarvi di come talvolta sembra una vera e propria follia gestire progetti diversi e procedere in maniera puntuale e precisa all’arredamento di negozi diversi in città diverse.

Coordinamento prima di tutto

Spesso nella nostra esperienza ci siamo trovati a gestire diversi progetti di arredamento di negozi in città e, qualche volta, nazioni diverse.

Non è proprio una passeggiata trovarsi a rispettare tempistiche rigide date dalle chiusure periodiche, magari tra un periodo di scontistica e il lancio di una nuova collezione. Infatti, come dichiarato, e da noi commentato qui, anche da Armani, la moda ha ritmi frenetici e spesso a noi arredatori si chiedono quasi dei miracoli!

Dunque, per portare avanti 3 cantieri in una stessa settimana, come già successo, bisogna essere organizzati, rispettare tempistiche e soprattutto stare dietro a tutti i fornitori. 

Questi ultimi sono gli artigiani a cui ci rivolgiamo perché nulla nel nostro progetto è un prodotto di serie. Ogni elemento è studiato in maniera dettagliata, sia dal punto di vista dello stile sia dal lato della funzionalità. Si tratta della fase più complessa. Gli artigiani, probabilmente per definizione, hanno tempistiche non sempre definite e precise. Sta a noi, organizzare il nostro e il loro lavoro e sollecitarli nel rispetto delle tempistiche.

Quali figure servono per l’arredamento dei negozi?

La nostra forza è il nostro team. Il coordinamento ci permette di rispettare le tempistiche e consegnare il negozio con la puntualità richiesta dall’apertura.

Le figure professionali che gravitano intorno a ciascun progetto, dall’assunzione dell’incarico alla consegna sono diverse:

  1. Il primo step è realizzato dal progettista, che attraverso un disegno estetico (rendering), rende visibile l’idea del cliente.
  2. Una volta approvato il rendering, o compiute eventuali modifiche, la palla passa ad un altro progettista che esplode il precedente, creando il disegno tecnico. Questi progetti, chiamati appunto “esplosi”, vanno ai fornitori per la messa in opera.
  3. È il momento dell’industrializzazione del prodotto, quindi il responsabile della logistica si occuperà di coordinare le varie fasi di produzione e del rispetto delle tempistiche.
  4. A questo punto, il lavoro di squadra raggiunge il suo massimo. I nostri tecnici montatori entrano e tirano su materialmente quanto finora solamente visionato su carta o monitor.
  5. Ultima fase è quella di collaudo finale. Un paio di giorni prima della consegna, un approfondito controllo di tutto l’arredamento dei negozi fa sì che possano essere finalmente consegnati rispettando le tempistiche.

I ringraziamenti sono dovuti innanzitutto alla nostra squadra di Cento Arredamenti che non senza fatica riesce a portare sempre a buon termine ogni lavoro che ci viene affidato. 

Chiaramente, tutti i fornitori, vetrai, falegnami, elettricisti e tutti gli artigiani che con professionalità e maestria realizzano ogni nostra richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *