Euroshop 2020 | Idee di arredamento dei negozi

/ / Blog
euroshop arredamento negozi

Ogni 3 anni vale la pena di aggiornare le proprie idee per l’arredamento di negozi e uffici e noi di Cento Arredamenti non ne facciamo di certo a meno.

Cos’è Euroshop? E perchè è importante per l’arredamento dei negozi?

Per chi non la conoscesse o l’abbia appena sentita nominare, si tratta della più grande fiera internazionale di beni strumentali al dettaglio. In veste di organizzatori e ospitanti c’è l’azienda tedesca Messe Düsseldorf, che mette a punto Euroshop dal 1966. 

Quest’anno erano 8 le dimensioni espositive che ospitavano i seguenti settori: Retail Marketing, Expo & Event Marketing, Retail Technology, Lighting, Visual Merchandising, Shop fitting & Store Design, Food Service Equipment, Refrigeration & Energy Management.

Perché c’eravamo anche noi? Perché è un appuntamento assolutamente immancabile, per chi lavora nel nostro campo, per chi vuole apportare un valore aggiunto al proprio lavoro, offrendo ai propri clienti idee innovative, cavalcando le nuove tendenze e proponendo soluzioni all’avanguardia.

In ultimo, Euroshop è una finestra sulle informazioni necessarie, su temi come clima e sostenibilità, robotica e digitalizzazione, oltre ad una proliferazione naturale di nuove opportunità, idee creative e conoscenze. 

Euroshop 2020: alcuni numeri e molte novità

Dalla Germania alla Toscana, vogliamo trasferire l’essenza di questa edizione, fatta come sempre di eccentriche tecnologie e funzionali strumentazioni. In questo modo, l’arredamento di negozi diventa ancora più emozionante e personalizzato, intessendo le fila dell’innovazione mondiale. I 2.300 espositori erano distribuiti nei 18 padiglioni espositivi per un totale di 200 mq di superficie! 

Infine, gli stage formativi hanno offerto un contributo significativo grazie soprattutto all’apporto di professionisti di altissimo livello. 

Per concludere, ci portiamo a casa un bagaglio rimpolpato di entusiasmanti esperienze, idee e tendenze per l’arredamento dei negozi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *